Telefono: 0124/454611 - Fax 0124/29102 - E-Mail generica: comune@rivarolocanavese.it - PEC: rivarolocanavese@pec.it - Consulta tutti gli indirizzo PEC del Comune

Menù di navigazione

Amministrazione Trasparente

N. 7 - 20 luglio 2020

Newsletter n. 7 - 20 luglio 2020
 
Speciale Patronale di San Giacomo

Una Newsletter monografica quella di questa settimana interamente dedicata alla Patronale di San Giacomo in programma dal 24 al 28 luglio. Una festa che le norme anti Covid rischiavano di ridimensionare, ma che, al contrario, grazie all’impegno straordinario di tante Associazioni, il Comune è riuscito a mettere in piedi con una serie, questo è l’augurio,di piacevoli novità. A cominciare dal manifesto ufficiale della Patronale, un originale scatto di Marco Goi dello Studio Nadar che ha ripreso la facciata della chiesa di San Giacomo sullo sfondo di un cielo azzurro carico di nuvole. (g.nov.)
 
 


Il saluto del sindaco
San Giacomo 2020 sarà una Patronale diversa da tutte le precedenti. La pandemia ci ha costretti ad organizzare la Festa Patronale in modo inconsueto, con le restrizioni; il rischio contagio da coronavirus permane e il divieto di assembramento è la regola principale per evitare contagi. Sarà ugualmente una “bella” festa in onore del nostro Santo Patrono, sarà un grande abbraccio virtuale tra sacro e profano, senza il tradizionale spettacolo pirotecnico, ma con la fiera commerciale, agricola e del bestiame che, insieme ai tanti eventi religiosi, culturali, musicali, ludici e gastronomici, sancirà la piena ripresa della Città. Il concerto della Filarmonica rivarolese la sera di sabato 25 luglio sarà dedicato a tutte le associazioni e alle numerose persone che hanno contribuito a proteggere e ad alleviare le sofferenze dei cittadini più fragili durante tutto il periodo del Covid. Sono orgoglioso che i rivarolesi nel momento del bisogno si siano dimostrati così altruisti, disponibili e generosi, con la voglia di guardare avanti senza lasciare indietro nessuno. Auguri a tutta la comunità cittadina perché possa vivere una bella e intensa, seppur “diversa”, Festa Patronale di San Giacomo.
Alberto Rostagno, sindaco
 
Giacomo all’anagrafe
Sapete quanti sono i rivarolesi che si chiamano Giacomo? Appena 35, come ci informa il responsabile dell’anagrafe comunale Roberto Tocci.
Di questi il più giovane ha appena compiuto un anno, essendo nato il 15 luglio del 2019. Il più vecchio Giacomo appartiene invece alla classe 1927.
 
La Compagnia di San Giacomo
Le origini della Compagnia di San Giacomo sono sconosciute. Il 25 luglio 1875, i confratelli, riuniti in assemblea generale, constatato che non sono presenti in archivio né documenti relativi alla fondazione né Statuti o Regolamenti, approvano un nuovo Statuto redatto dal professor Francesco Costantino, che inizia con queste parole: “La Compagnia di San Giacomo già anticamente eretta in Rivarolo, continua sulle seguenti basi, conservando il suo titolo”. Presidente del sodalizio è l’Arciprete pro tempore, coadiuvato da un Consiglio formato da dodici consiglieri, un tesoriere, un segretario e due Priori.
Tutti i soci versano una quota di iscrizione e una quota annuale, i fondi raccolti sono utilizzati per organizzare la festa patronale, contribuire alle necessità della Parrocchia e fare opera di carità. Nel 1880 la Compagnia commissiona e dona alla Parrocchia un quadro raffigurante san Giacomo che durante la festa era appeso sopra la porta della chiesa, quadro di cui oggi non si sa più nulla. Nel 1935 contribuisce alle spese per la costruzione del nuovo Oratorio di via Trieste e nel 1939 ai restauri della chiesa parrocchiale.
Nel 1951 la Compagnia fa restaurare e indorare la statua lignea di san Giacomo e nel 1953 si dota di una nuova bandiera. Seguono anni di progressiva decadenza fino al 2008, quando, su iniziativa dell’attuale Arciprete – Pievano, don Raffaele Roffino (allora viceparroco), un gruppo di parrocchiani decide di ricostituire la Compagnia approvando, il 28 febbraio, un nuovo Statuto che riprende in forma più snella e adatta ai tempi quello del 1875. Le finalità rimangono le stesse, con i fondi raccolti la Compagnia ha contribuito all’apertura della nuova porta della chiesa per accesso ai disabili, su piazza san Giacomo, al restauro del quadro settecentesco del santo patrono e alla nuova sistemazione e restauro della statua lignea processionale ottocentesca. (Riccardo Poletto)
 
 
La lettura in cammino ricomincia da Amalia
“Riprende il cammino" anche la Rassegna letteraria " I luoghi e la lettura: serate d'autore" giunta alla sesta edizione. Quest'anno, per ovvi motivi di sicurezza, la Rassegna non potrà essere itinerante tra i più suggestivi cortili e le belle piazzette di Rivarolo; si svolgerà in un unico incantevole luogo: il cortile interno del Castello Malgrá a partire dalle ore 21.15.

 

Le serate, previste in forma ridotta, ospiteranno solo tre autori. Quello che non cambierà, di certo, sarà la qualità e lo spessore dei contenuti. 

S’inizierà giovedì 23 luglio con la presentazione del libro Amalia di Giorgia Garberoglio (scrittrice e giornalista). Serata introdotta da Guido Novaria (giornalista de La Stampa e consigliere comunale) e  animata dalle  allieve della scuola di teatro "La piccola scuola di Brazz" che si cimenteranno nelle letture di alcuni brani, tratti dal libro.

 

Giovedì 30 luglio sarà l'apprezzato storico Gianni Oliva a presentare la sua ultima opera "La guerra fascista. Dalla vigilia all'armistizio. L'Italia nel secondo conflitto mondiale", condurrà la serata Massimo Monta' ( Libreria Il Punto). A chiudere la rassegna giovedì 6 agosto ci sara' Valentino Dellea con i suoi "Incipit" letterari, secondo volume. Vi aspettiamo e vi consigliamo di prenotare al numero 333.3750131

 
Abbraccio in musica per le Associazioni

Quando la Filarmonica Rivarolese ha proposto il suo tradizionale concerto per la festività di San Giacomodal titolo “Abbraccio in Musica”, tutta l’Amministrazione si è unita nel pensiero che fosse l’occasione adatta per ringraziare le associazioni cittadine che, durante le fasi emergenziali più critiche, si sono prodigate a sostegno della cittadinanza con particolare riguardo nei confronti delle fasce deboli. In un tempo in cui gli abbracci, il contatto, la vicinanza, la pelle, il calore ci sono stati tolti, un abbraccio in musica risulta essere il modo più delicato, rispettoso, ma allo stesso tempo pieno di calore, gratitudine e riconoscenza che possiamo donare e dedicare ad ogni associazione, ma anche ad ogni singolo individuo che si è messo in gioco, sfidando paura ed insicurezza.

Invitiamo, dunque, i volontari a partecipare numerosi al momento di ringraziamento che precederà il concerto per goderne la magia in una location nuova ed insolita, il Parco Dante Meaglia del Castello Malgrà, ma che permetterà ai nostri musici di suonare con il corretto distanziamento richiesto dalla normativa, potendo accogliere il sempre vasto pubblico che segue la nostra Filarmonica.
 
 
DA PIAZZA GARIBALDI AL PARCO MEAGLIA. Una nuova collocazione, rispetto alla tradizionale piazza Garibaldi, per rispettare le regole di distanziamento sia tra i musici e sia tra gli spettatori e un titolo speciale per un appuntamento tradizionale che assume, dopo l’emergenza, un significato nuovo: sarà un “Abbraccio in Musica” rivolto alla comunità rivarolese attraverso brani di musica leggera, colonne sonore e trascrizioni classiche.
Tra i titoli in repertorio un ideale percorso che accosta il rock dei Toto, band fondata a Los Angeles nel 1976,  sino alle sonorità pop dei Coldplay e di Ed Sheeran, tra gli artisti più ascoltati dell’ultimo decennio. Tra le colonne sonore, Amarcord di Nino Rota, per celebrare il centenario della nascita di Federico Fellini, e il tema de La forma dell’Acqua che nel 2018 è valso il premio Oscar al compositore francese Alexandre Desplat, autore anche delle musiche degli ultimi due film della saga di Harry Potter e di Gran Budapest Hotel, film di Wes Anderson che sarà proiettato in piazza Litisetto il 31 luglio nella rassegna organizzata dalla Pro Loco rivarolese.
 
“Non appena è stato possibile, in accordo con l’Amministrazione comunale, i musici e il Maestro Lucas Berrino (al suo debutto sul podio della Filarmonica per la patronale di San Giacomo) hanno ripreso le prove, in due turni per rispettare gli accorgimenti di sicurezza” precisa Silvano  Costa, presidente della Filarmonica, ricordando che “durante il lockdown le attività dei corsi di orientamento musicale sono proseguite anche a distanza, per non interrompere il dialogo tra insegnanti e allievi.”
 
Sarà possibile assistere al concerto, ad ingresso libero, accedendo al Parco “Dante Meaglia” da Via Maurizio Farina. Necessario indossare la mascherina di protezione. In relazione ai posti a sedere limitati, opportunamente distanziati, e alle procedure di verifica della temperatura, è consigliabile presentarsi in anticipo rispetto all’inizio del concerto, previsto per le ore 21 circa. Per informazioni sul concerto della Società Filarmonica Rivarolese è possibile contattare il presidente Silvano Costa al numero 335-7689142.
 
L’ARPA DI CECILIA. Venerdì 24 luglio, il cortile del Castello Malgrà, ospiterà Cecilia, cantante e arpista torinese: per il concerto, organizzato dal Coro Polifonico Città di Rivarolo Canavese, è necessario prenotare al numero  3331301516. I concerti di venerdì e sabato concludono la rassegna musicale ideata dall’Associazione Amici del Castello Malgrà, che ha fatto scoprire al pubblico i virtuosismi dei flautisti torinesi dell’Ensemble Renaissance, le suggestioni gitane e klezmer dei Mishkale, le colonne sonore proposte dall’Associazione Enon Ensemble, che coinvolge oltre al maestro Berrino anche alcuni componenti della Filarmonica Rivarolese.
 
IL LUNAPARK Da venerdì 24 a martedì 28 luglio, ad allietare le serate nell’area del Mulinet, torna il grande Lunapark! Le attrazioni saranno ben distanziate, personale addetto verificherà che la piazza non superi la capienza consentita da normativa e ad ogni giostra occorrerà mantenere il corretto distanziamento e rispettare le regole predisposte per ogni attrazione.!

 
SHOPPING, FOOD AND BEVERAGE SOTTO ALLE STELLE Proprio venerdì 24, in serata, shopping sotto alle stelle lungo le vie del centro. Le vetrine accese sul far della sera, il brusio di persone che chiacchierano festose passeggiando le nostre strade, ci proiettano in una dimensione molto lontana dai ricordi indelebili di quel buio silenzioso e pieno di incertezza in cui eravamo avvolti durante il lockdown. Non è terminata, purtroppo, l’era di incertezza. L’insicurezza circa il futuro e la grave crisi economica che ci troviamo ad affrontare, non hanno spento l’entusiasmo dei nostri commercianti, che hanno programmato una serie di aperture serali che ci accompagneranno fino alla notte dei saldi. I nostri Commercianti non ci hanno mai lasciati soli, si sono “reinventati” durante la chiusura, hanno fatto consegne a domicilio, hanno scoperto e riscoperto il mondo delle vendite online e ci hanno permesso qualche coccola nei momenti più difficili. Rallegreranno ancora la nostra festa patronale con vetrine luminose, colorate e dal gusto impeccabile. Hanno organizzato una bella collaborazione con ristoranti e gelaterie proponendo menù speciali e gusti gelato originali dedicati a questa nostra pazza estate. Non hanno paura di modificare orari e abitudini, ma sono presenti per noi, per la Città. Loro i primi ad amare una città piena vita e movimento. Adesso è il momento di non lasciare soli i nostri commercianti, sosteniamo il commercio di vicinato, scegliamo Rivarolo, magari iniziando proprio venerdì sera!
Bar e ristoranti continueranno ad accompagnare la festa con lo spirito della Rivarolo En Plein Air con cui abbiamo inaugurato la ripresa delle attività a fine maggio. Dehors all’aperto e le proposte golose, tanto semplici quanto raffinate, dei nostri esercenti. 
 
RIVAROLO DA GUSTARE.Prezioso il contributo di Pro loco Rivarolo che con grande slancio ha organizzato una versione deliziosa di “Rivarolo da Gustare: Ristoranti in…”, via Farina e piazza Litisetto diventeranno una piccola isola pedonale in cui sarà possibile degustare delizie di ogni tipo: dagli strepitosi menù del giorno della storica Vinosteria Malgrà, un nome che è garanzia di bontà, ricerca e genuinità dei prodotti, e della nuovissima Vinileria, fresca, originale, luogo in cui Cibo e Cultura si incontrano, ai menù degustazione proposti dalla Trattoria Mezzaluna “in trasferta” che venerdì ci scalderà gli animi con Paella e Sangria per poi deliziarci sabato e domenica con il famoso fritto misto alla piemontese accompagnato da un assaggio di erbaluce e dolce a seguire! 
 
PIZZA IN PALA. L’Allea di corso Indipendenza ci stupirà sabato e domenica con la pizza in pala di Massimiliano Simeone, delizia già assaporata lo scorso anno proprio in occasione della nostra patronale, in collaborazione con Alex’s Cafè. Massimiliano è un pizzaiolo rivarolese, finalista ai Mondiali di Pizza in Pala 2019 a Parma, Istruttore di Pizza Italia Academy 2020 e Istruttore Pizza Chef è prossimo ai Campionati Italiani Milano 2020 di Pizza in Pala e ci ha confessato di aver ulteriormente perfezionato la ricetta… non ci resta che assaggiare! Attenzione anche all’incursione musicale nella tarda serata di sabato, che vedrà un nostro commerciante, Davide Aiesi, impegnato in uno strepitoso “cambio di veste” insieme alla sua tribute band di Bob Marley “The Easy Skank”. Invece, lunedì sera, potremo gustare nuovamente una Paella Express del nostro instancabile Chef Venturino che con un’altra trasferta, ci delizierà con un ultimo assaggio di Paella a nostra disposizione per un pre o post Cinema.
 
IMPRESSIONI DI PITTURA E PICNIC AL PARCO DEL MALGRA’
Domenica 26 luglio, un pomeriggio diverso da passare in famiglia riscoprendo la bellezza del nostro parco. Laboratorio per bambini e adulti a cura di Areacreativa42 con Federica Polla, laureata all’Accademia delle Belle Arti, in collaborazione con Elisabetta Marongiu, laureata presso il Politecnico di Torino in Architettura per il Restauro e Valorizzazione del Patrimonio. Dalle ore 16.30 sarà possibile incontrare Federica ed Elisabetta nei pressi delle ex scuderie e assistere ad una piccola introduzione alla pittura en plein air (leitmotiv dell’estate rivarolese) per passare subito alla pratica per dipingere insieme. Grandi e piccini potranno cimentarsi nella pittura ad acquerello o a tempera e cercare di riprodurre una parte caratteristica del parco o un semplice dettaglio. I più piccoli potranno giocare a far incontrare i colori e scoprire una nuova esperienza di creazione, esplorando il nostro parco per trarne ispirazione. Per meglio articolare il laboratorio è consigliata la prenotazione presso l’ufficio turistico (0124 424260). l’Associazione, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura, predisporrà i materiali di base necessari, ma saranno apprezzati eventuali kit colore personali e… una bella coperta per sedersi a dipingere e a mangiare! L’evento, infatti, terminerà con un delizioso picnic a cura del Bar delle Ex Scuderie, chi vorrà fermarsi a godere delle ore più fresche e piacevoli al parco, potrà scegliere tra due soluzioni: due panini farciti, mela, yogurt e acqua a 6,50€; oppure insalata di riso, salamella e pollo al forno con patate, semolino fritto e acqua a 9,50€. Non mancheranno deliziosi extra!
 
CINEMA SOTTO LE STELLE
Lunedì 27 luglio, prima serata di proiezione per il Cinema sotto le Stelle in piazza Litisetto, a cura di Pro loco Rivarolo Canavese in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura. La proiezione scelta per questa festa patronale ha quel gusto di cura e attenzione al tema ambientale che l’Amministrazione ama sempre inserire nelle festività della città. “Qualcosa di Straordinario”, film tratto da una storia vera che vede un’attivista di Greenpeace coinvolgere forze socio-politiche fortemente contrapposte in un grande lavoro di squadra volto a salvare una famiglia di balene grigie intrappolate nei ghiacci d’Alaska. In attesa di scoprire se la protagonista riuscirà nel suo intento, a noi la riflessione sul potere che ha l’uomo o che potrebbe avere. La salvaguardia dell’Ambiente può e deve essere davvero il terreno comune per far lavorare in sinergia anche realtà molto distanti tra loro. Prima della proiezione sarà possibile fare un’apericena presso i ristoranti aderenti e, tornando negli stessi con il biglietto del cinema, si potrà usufruire di uno sconto o un omaggio! Si ricorda che per rispettare la normativa e compilare la modulistica necessaria è fortemente consigliata la prenotazione presso l’ufficio turistico (0124 - 424260), qui potrete ricevere anche informazioni circa ristoranti e menù convenzionati.
 
LA FIERA La tradizionale fiera commerciale è stata riconfermata dopo tanta incertezza. La dislocazione è completamente nuova e segue la nuova disposizione dell’area mercatale. Questa scelta è volta a garantire il corretto distanziamento sociale tra gli utenti per una migliore esperienza d’acquisto. La passeggiata potrà cominciare fin dal mattino nel Parco Dante Meaglia del Castello Malgrà, dove sarà ospitata la tradizionale fiera agricola con la sua mostra zootecnica. Nelle ore del mattino saranno a disposizione dei nostri bambini laboratori a cura di Cascina Torrione, fattoria didattica; il Fiorcolto, giardino didattico; The dog Island, centro cinofilo. E per i più piccini il Battesimo della Sella a cura di Circolo Ippico Cascina Serra. Uscendo dal parco si sarà subito coinvolti dalla fiera commerciale che si svilupperà lungo corso Rocco Meaglia, fino a piazza Carisia (zona Poste). La nuova disposizione è stata condivisa anche con le rappresentanze degli ambulanti che hanno condiviso con l’Amministrazione la volontà di tornare a rivivere i momenti importanti della città, ma in sicurezza.
 
Tanta strada abbiamo fatto e tanta è ancora da percorrere, se San Giacomo è il protettore dei pellegrini e se è vero che il cammino è, in senso lato, un cammino che porta fuori dall’oscurità e dalla tragedia, vogliamo vedere in questa strada da percorrere, seppur non senza fatiche, l’occasione per ritrovarci ancora più forti e determinati a risollevare gli animi e la città.
Dunque in viaggio, riprendiamo il Cammino…
 
Dalla  danza al teatro
Domenica sera, in piazza Garibaldi, appuntamento alle ore 21 con lo spettacolo " Sulle note della danza" dell'Associazione Rivarolo Dance Factory.
Martedì è il giorno dedicato al teatro in mancanza dei fuochi rtiificiali, con lo spettacolo  (ore 18,30) in bicicletta dei Faber Teater “Il campione e la zanzara", che racconta la storia dell'Airone Fausto Coppi e di Anifele, la zanzara africana che lo punse.

Allegati disponibili:
1