Telefono: 0124/454611 - Fax 0124/29102 - E-Mail generica: comune@rivarolocanavese.it - PEC: rivarolocanavese@pec.it - Consulta tutti gli indirizzo PEC del Comune

Menù di navigazione

Amministrazione Trasparente

N. 6 - 13 luglio 2020

Newsletter 6 - 13 luglio 2020

 

Aspettando il ritorno di San Giacomo

La Festa patronale di San Giacomo si farà, malgrado la difficoltà di organizzare eventi e manifestazioni in questo periodo in cui ci si trova presi tra i due fuochi della circolare Gabrielli e della normativa anti Covid. Numerosi sono gli eventi organizzati durante i cinque giorni di festa e diverse sono le novità di questa edizione a fianco degli appuntamenti tradizionali, come il concerto della filarmonica rivarolese e le fiere agricola e commerciale.

Manifesto d’autore. Da qualche giorno si sta distribuendo in città il manifesto d’autore della Patronale 2020 opera del fotografo Marco Goi che ha ripreso la facciata della chiesa di San Giacomo in un rincorrersi di nuvole come sfondo. E sotto la frase-slogan di questa edizione della festa: “Riprendiamo il nostro cammino”.

Serate gastronomiche. Si parte venerdì 24 luglio con la prima di tre serate gastronomiche organizzate dalla Proloco cittadina, in collaborazione con alcuni ristoranti rivarolesi, tra piazza Litisetto e via Farina. In questo contesto e in via Ivrea, in contemporanea all'apertura serale dei negozi, avranno luogo le "incursioni artistiche" dell'associazione Liceo Musicale Music Date. Al castello Malgrà, invece, si potrà assistere al concerto di Arpa e voce a cura del Coro polifonico Città di Rivarolo, inserito nella."Rassegna musicale al Malgrà". Sabato 25 giugno le allee di corso Torino e corso Indipendenza si animeranno grazie agli eventi gastronomici e musicali a cura degli esercizi commerciali, mentre continua l'appuntamento gastronomico Rivarolo da Gustare in via Farina e piazza Litisetto. Eccezionalmente nella cornice del parco Dante Meaglia, si svolgerà il concerto della filarmonica rivarolese dal titolo "Abbracci in musica".

Messa solenne. La mattina di domenica 26 è dedicata alla messa solenne, mentre, a partire dalle 16 30, nel parco del Malgrà, sarà possibile partecipare al laboratorio di pittura "en plein air" e gustare in seguito la merenda sinoira formato pic nic offerta dalla cascina Marcellina, gestore del bar delle Scuderie del castello. Dalle 19, le vie del centro saranno animate dagli eventi gastronomici, come nei giorni precedenti, e dallo spettacolo "note di danza" a cura dell'associazione Rivarolo Dance Factory, che avrà luogo in piazza Garibaldi.

Dalle fiere al cinema all’aperto.La giornata di lunedì vede come protagoniste le due storiche fiere, quella agricola e quella commerciale, mentre la sera, alle ore 21 in piazza Litisetto ci sarà il tanto atteso ritorno del cinema all'aperto. Martedì, in mancanza del tradizionale spettacolo pirotecnico, la Patronale si concluderà con l'originale spettacolo in bicicletta della compagnia Faber Teater dal titolo "il campione e la zanzara" che avrà inizio alle ore 18 30.

 

Commissione politiche sociali,Servalli presidente

Mercoledì 8 luglio 2020 prima riunione della Commissione politiche sociali.La seduta ha avuto inizio con l’elezione del presidente, individuato nella figura della consigliera Sara Servalli, votata anche dalla consigliera Vittone, unica esponente dell’opposizione presente; è seguito il dibattito su importanti argomenti all’ordine del giorno: modalità e criteri per l’utilizzo delle donazioni cittadine per l’emergenza alimentare e l’avvio della discussione sul regolamento per i beni comuni urbani della Città.

Si è convenuto che i fondi elargiti dai generosi concittadini rivarolesi debbano essere distribuiti con criteri di trasparenza e in favore dei nuclei che, dopo il primo periodo di urgenza, si trovano ancora in una situazione di difficoltà legata all’evolversi dell’emergenza sanitaria, sociale ed economica. Per tale ragione gli esponenti della maggioranza hanno proposto di coinvolgere il Ciss38 per l’individuazione dei criteri di assegnazione e per pensare ad un percorso che dia l’opportunità di proporre una rete di accompagnamento e di riferimento nei futuri mesi ancori caratterizzati dall’incertezza.

Si è trovata una linea comune sui contenuti e sulle tempistiche per l’approvazione del regolamento per i beni comuni urbani della città: tema di programma elettorale sia della maggioranza sia del gruppo consigliare “Rivarolo Sostenibile” che in questo caso potrebbe essere un buon esempio di costruttivo dialogo politico.

Il lavoro della Commissione sarà lungo ed articolato, ma la giusta sede per un confronto politico arricchente dove trovare insieme soluzioni alle difficoltà dei nostri cittadini e formulare proposte condivise per i prossimi Consigli comunali. 

I membri della commissione, all’unanimità, hanno voluto estendere i più sinceri ringraziamenti alle numerose associazioni e a tutti i volontari che hanno continuato a svolgere un prezioso servizio durante i mesi di emergenza sanitaria. Come ringraziamento a loro sarà dedicato il Concerto della Filarmonica Rivarolese in programma la  sera del 25 luglio nell’ambito della Festa Patronale di San Giacomo.

 

Massimo Testa nel gruppo moda dell’Ascom Torino

Tempi di rinnovamento per il sindacato del settore Moda di Ascom. La scorsa settimana il Gruppo Moda, una delle realtà più rappresentative di Ascom Confcommercio Torino e Provincia, ha eletto il suo nuovo presidente, Gianfabio Vanzini, e ha rinnovato il direttivo. Tra gli imprenditori eletti, anche Massimo Testa, classe 1970, che dal 2005 gestisce l’attività commerciale settore abbigliamento “Class” a Rivarolo, in via Ivrea, con un punto vendita anche ad Ivrea. Già presidente dell’Oadi RIVINCENTRO è sempre stato un elemento molto attivo del direttivo di Ascom Rivarolo.

Unendoci alle dichiarazioni rilasciate per l’occasione da Maria Luisa Coppa, presidente di Ascom Torino e Provincia, condividiamo la necessità di difendere le nostre vetrine dal rischio di desertificazione dei centri storici. A questo proposito, la presenza di un nostro commerciante nel nuovo direttivo, oltre ad essere motivo di orgoglio, è fondamentale per portare importanti temi di confronto tra le mura della nostra città, al fine di lavorare per salvaguardare un settore in forte crisi che deve adattarsi ad un mercato sottoposto a grandi cambiamenti e ad una concorrenza troppo spesso sleale.

 

Bar ex Scuderie, primo brindisi

Si è inaugurata sabato 11 luglio una nuova stagione al Parco del Castello. Il bar presso le ex Scuderie del Castello Malgrà, assegnato ai titolari della Cascina Marcellina di Cintano, è di nuovo attivo a servizio dei frequentatori del Parco Dante Meaglia.

Un ottimo aperitivo ricco di prodotti del territorio, il tramonto che addolcisce il panorama e la gentilezza di Anna e Pier che tra un sorriso e una delizia ci tengono compagnia fino all’apprezzatissimo concerto dei Mishkalé organizzato dall’Associazione Amici del Castello nel cortile interno del Castello Malgrà. L’ arredamento caratteristico e ricercato ci fa fare un salto nella storia, tra saghe antiche, arazzi ed armature. Lo stile rurale ben si allinea con la scelta di prodotti tipici del territorio, tanto semplici quanto genuini. Tra le sorprese, due etichette de “il vino del castello Malgrà”: un rosso Barbera d’Asti e un bianco Arneis.

Positiva la partecipazione di rivarolesi e affezionati clienti dei titolari che hanno colto l’occasione per conoscere il nostro parco. Hanno portato i loro saluti e l’augurio per una buona stagione lavorativa il sindaco Alberto Rostagno, l’assessore al commercio Helen Ghirmu e il capogruppo di maggioranza Lorenzo Vacca.