Telefono: 0124/454611 - Fax 0124/29102 - E-Mail generica: comune@rivarolocanavese.it - PEC: rivarolocanavese@pec.it - Consulta tutti gli indirizzo PEC del Comune

Menù di navigazione

Amministrazione Trasparente

N. 4 - 29 giugno 2020

Nel segno di Covid 19…

Oggi, lunedì 29 giugno, è il giorno del debutto del Centro estivo comunale, mentre in serata sono previsti l’esame e l’approvazione da parte del Consiglio comunale del bilancio di previsione  2020. Due temi apparentemente lontanissimi fra di loro anche se accomunati entrambi dall’emergenza  Covid 19. Molte le novità per i centri estivi condizionati,però, dai protocolli per la tutela della salute dei piccoli in un periodo dove l’emergenza legata al Coronavirus non è ancora rientrata, nonostante molte situazioni da “liberi tutti” verificatesi anche a Rivarolo. Molte scelte del bilancio 2020 hanno dovuto e dovranno fare i conti con il Covid 19. Una curiosità: il bilancio 2020 porta la firma per la prima volta dell’assessore Francesco Diemoz  e del nuovo responsabile dei servizi finanziari, il dottor Simone Bianco che ha preso il posto del ragioniere Domenico Farina, in pensione da qualche mese. E a proposito di pensionati, da sabato scorso ha lasciato dopo aver raggiunto la meritata pensione,l’ufficio tecnico del Comune  il geometra Antonio Vota, un’autentica istituzione per la macchina comunale. (g.nov.)

 

SPECIALE RAGAZZI

(R)estate con noi

Assessore  Costanza Conta Canova, il 29 giugno è il giorno del debutto dei Centri estivi 2020. Quanti ragazzi interessano, di che età e per quale periodo?


Quest'anno, a causa delle norme di contenimento Covid19, si potrà garantire la frequenza in compresenza giornaliera di 8 gruppi di minori fino ad un massimo di 58 unità (indicativamente 5 gruppi da 8 e 3 gruppi da 6). Il centro estivo riservato ai bambini dai 3 ai 12 anni, sarà aperto dal 29 giugno al 28 agosto.

 

 

Perché si è scelto di organizzarli al castello Malgrà e non più a Villa Vallero?

Si è ritenuto opportuno spostare per quest'anno la sede in zona castello Malgrà, più  precisamente nei locali dell'asilo 

Maurizio Farina e in una parte dell'asilo nido comunale "il Girotondo", in quanto il solo piano rialzato di Villa Vallero, in cui tradizionalmente si svolgeva il centro estivo, non sarebbe stato sufficiente per ospitare un numero congruo di ragazzi, alla luce delle norme di contenimento Covid 19. Oltretutto, i ragazzi avranno a disposizione ampi spazi all'aperto: i cortili dei due asili e, all'occorrenza, alcune aree del parco Dante Meaglia.

Com’è organizzata la giornata  nei Centri estivi?

Il titolo del centro estivo di quest'anno è  Olimpiadi Galattiche. Il tema dello SPAZIO è nato dalla necessità, imposta dalle linee guida ministeriali e regionali di mantenere piccoli gruppi distinti per l’arco della giornata: il centro estivo rappresenta la galassia, ogni gruppo rappresenta un sistema stellare, in cui i pianeti gravitano su orbite distinte. Il tema 

delle OLIMPIADI è proposto con l’intento di formare dei piccoli “atleti” che con la propria squadra affronteranno sfide quotidiane per aggiungere premi sul medagliere. La sfida tra squadre diventa quindi la motivazione aggregante. Ecco l’orario tipo della giornata:

  • 8.00 – 9.00 Ingresso ed accoglienza scaglionati – TRIAGE 
  • 9.00 – 9.30 Introduzione alle attività della giornata
  • 9.30 – 11.00 Attività didattiche o laboratorio (diviso per fasce d'età)
  • 11.00 – 12.00 Gioco
  • 12.00 – 12.30 Preparazione pranzo
  • 12.30 – 13.30 Pranzo
  • 13.30 – 14.30 Gioco e attività libera in spazio dedicato 
  • 14.30 – 16.00 Attività di laboratorio o didattiche
  • 16.00 – 16.30 Merenda
  • 16.30 – 18.00 Attività ludico/ricreative organizzate ed uscita scaglionata 

Rivarolo offre oltre a quello del Comune, altri Centri estivi “privati”?

Sì, fortunatamente a Rivarolo possiamo contare sulla presenza di molteplici centri estivi: una rete preziosa che propone alle famiglie un'offerta varia per tipologia di attività, organizzazione e fasce d'età coinvolte. Sono attivi dal 15 giugno il centro estivo del Polisportivo e il centro estivo organizzato dalla fattoria didattica "il Fiorcolto"; dal 22 giugno hanno avuto inizio le attività della fattoria didattica "Cascina Torrione" e dell'Istituto Santissima Annunziata.

 

 

TRASPORTI

Gtt, incontro Comune-azienda

Nella mattinata di venerdì 26 giugno, nella direzione torinese di Gtt,  primo incontro richiesto dal Comune di Rivarolo per una verifica della situazione del polo manutentivo rivarolese di Gtt. I rappresentanti del Comune hanno evidenziando la preoccupazione che a seguito dell’assegnazione delle linee ferroviarie a Trenitalia, entro breve tempo, queste officine possano essere completamente svuotate con la perdita di 40 posti di lavoro lasciando in Rivarolo un’altra grande area industriale deserta da riqualificare, un’area industriale progettata e costruita con finanziamenti pubblici.

Per il Comune di Rivarolo erano presenti il sindaco Alberto Rostagno e l’assessore ai trasporti Michele Nastro mentre per Gtt  l’amministratore delegato Giovanni Foti e i dirigenti responsabili dell’esercizio e della manutenzione dei settori bus e treni. A fronte delle preoccupazioni espresse dal Comune; Gtt ha riassunto la situazione attuale evidenziando le difficoltà in cui l’azienda si è venuta a trovare sia per le gara persa che ha assegnato le linee di trasporto ferroviario locale a Trenitalia sia per la nuova emergenza sanitaria dovuta al Covid-19. Ad oggi nel polo manutentivo di Rivarolo lavorano circa 40 addetti; lla parte preponderante degli addetti alle manutenzioni ferroviarie sarà probabilmente trasferita (in base a quanto stabilito nel bando di gara) a Trenitalia e a Rfi; con queste società andrà sviluppato il confronto per il mantenimento dei posti di lavoro in Canavese. Le officine e gli addetti alla manutenzione dei bus rimarranno invece a Gtt e questa dovrà decidere cosa fare. Tutto ciò anche in considerazione della nuova gara che assegnerà il contratto di esercizio per il trasporto pubblico extraurbano. In attesa della preparazione di questa gara, nella riunione di venerdì scorso abbiamo richiesto a Gtt il mantenimento nel polo manutentivo di Rivarolo degli addetti alle lavorazioni dei bus. Un altro punto oggetto della discussione è stata la scarsità di parcheggi della stazione di Rivarolo; è stato ipotizzato un prossimo incontro tecnico per verificare con Gtt cosa sia possibile fare per mitigare questa grande criticità.  Mentre il dialogo con Gtt è iniziato e andrà avanti, è intenzione dell’amministrazione comunale, per quanto in suo potere, di proseguire nei colloqui con le altre amministrazioni, pubbliche e private, al fine di mantenere nel proprio territorio questi preziosi posti di lavoro.

 

COMMERCIO

Cosap, deliberati gli sgravi

La giunta ha deliberato gli sgravi relativi al canone Cosap, occupazione del suolo pubblico. La sospensione del mercato cittadino durante le prime fasi di emergenza Coronavirus ha portato gli operatori del commercio ambulante a bloccare la propria attività.

Si prevede lo sgravio di due mesi per gli operatori ambulanti del settore alimentare e lo sgravio di 3  mesi per gli operatori del settore non alimentare.  Spiega l’assessore al commercio Helen Ghirmu: “Il progetto “Rivarolo en Plein Air” aveva già concesso ampliamenti e nuove occupazioni del suolo pubblico per i dehors di bar e ristoranti e per eventuali esposizioni per altri esercizi commerciali  in modo gratuito dal 1 giugno al 31 ottobre. Tale provvedimento ha anticipato le norme governative che hanno previsto sgravi di occupazione del suolo pubblico dal 1 maggio al 31 ottobre per gli esercizi di somministrazione. La giunta ha proseguito su questa linea concedendo uno sgravio di 8 mesi totali su dehors, tende, vetrine e altre occupazioni suolo considerando anche i mesi di chiusura effettiva e rivolgendo uno sguardo attento nei confronti di tutti gli operatori commerciali”.

Le tariffe saranno rimodulate, posticipando altresì le scadenze: prima rata entro il 14 agosto; seconda rata entro il 31 ottobre. 

 

CULTURA

La musica riaccende il castello Malgrà

Tempo di ripartenza per la cultura che per Rivarolo s’identifica anche nelle proposte degli Amici del castello  Malgrà che sabato 4 luglio riapre il suo cortile interno per il primo dei quattro concerti della Rassegna di musica classica. Gli appuntamenti sono in programma ancora sabato 11 e 18 e venerdì 24 luglio,. sempre con inizio alle ore 21.

Epilogo della rassegna sabato 25 luglio – ore 21 nel parco Dante Meaglia del castello Malgrà - con l’Abbraccio in musica, proposto  dalla Filarmonica Rivarolese nell’ambito della festa patronale di San Giacomo.

Obbligo d’indossare la mascherina, consigliabile la prenotazione per i concerti nel cortile del Malgrà al numero 3331301516.

 

CULTURA

La scritta di piazza Litisetto restaurata dall’Inner Wheel Cuorgnè e Canavese

Grazie alla sponsorizzazione dell’Inner Wheel Cuorgnè e Canavese verrà restaurata la scritta sotto il porticato di piazza Litisetto “Vietato cardare la lana”. L’intervento, affidato al laboratorio di restauro Rocca, prevede anche il rifacimento degli intonaci sul lato nord della piazza, che si trovano in condizioni piuttosto precarie.Da notare che l’attuale denominazione di  piazza Litisetto, venne attribuita  nel 1945. Prima di quell’anno, “Piassa dal buro” – così era nota la piazza per il mercato del pollame che si svolgeva ogni sabato -si chiamava piazza Vittorio Emanuele II, il Re dell’Unità d’Italia di cui quest’anno si ricordano i 200 anni dalla nascita.