Telefono: 0124/454611 - Fax 0124/29102 - E-Mail generica: comune@rivarolocanavese.it - PEC: rivarolocanavese@pec.it - Consulta tutti gli indirizzo PEC del Comune

Menù di navigazione

Amministrazione Trasparente

N. 1 - 8 giugno 2020

RIAPRONO GLI UFFICI COMUNALI

Da lunedì 8 giugno riaprono gli uffici comunali dopo la fase acuta dell’emergenza Covid. In base al decreto n.35  del sindaco Rostagno, l’orario di apertura dall’8 giugno al 31 luglio 2020, dal lunedì al venerdì, sarà dalle ore 10 alle 12.

L’ingresso al Comune avverrà dal civico 64 di via Ivrea con verifica da parte del personale comunale preposto al rispetto dei consueti protocolli anti-Covid (mascherina obbligatoria). Quindi gli utenti verranno indirizzati ai vari uffici.

 

CERCASI GESTORE PER IL PUNTO  RISTORO AL CASTELLO MALGRA'

La giunta, in data 3 giugno, ha approvato la delibera  per l’affidamento in via sperimentale, per il periodo estivo 2020 (luglio-settembre) a una ditta specializzata, della gestione di un punto di ristoro presso i locali dell’ex scuderie del Castello Malgrà per una migliore fruibilità dell’area, che consente proprio in questo periodo di emergenza epidemiologia, di poter disporre di un ampio spazio verde. Visto il particolare periodo di crisi emergenziale, non sarà richiesto un canone fisso mensile bensì si vuole ottenere un supporto al tessuto socio-economico della Città. I criteri di assegnazione riportati nell’allegato B della delibera di giunta, prevedono lo sviluppo e la programmazione di attività ed eventi diversi oltre a progetti sociali e relativi all’ambiente; in particolare l’Amministrazione valorizzerà progetti tesi a sensibilizzare l’utenza sulle tematiche ambientali. Sarà premiante la riduzione della produzione di plastica, dimostrando di far uso quotidiano di prodotti usa e getta compostabili e/o dedicando eventi/giornate di sensibilizzazione a cadenza settimanale, quindicinale o mensile.  Maggior punteggio alle attività che proporranno prodotti locali nella propria carta quotidiana, a scalare a chi proporrà serate/giornate tematiche dedicate al km0 con cadenza settimanale, quindicinale o mensile.  Info e delibera completa    https://www.servizipubblicaamministrazione.it/Siti/rvrlcnvs792/AlboPretorio/2020/2020-000494-1.PDF

  

FRAMMENTI DI MEMORIA RIVAROLESE DALL’ARCHIVIO FOTOGRAFICO-DOCUMENTARIO

In queste complesse settimane di chiusura al pubblico del servizio biblioteca, in accordo con l’assessore alla cultura Costanza Conta Canova e con il consigliere comunale Guido Novaria, abbiamo deciso di tradurre in realtà un vecchio progetto proprio in coincidenza con la riapertura della Biblioteca, anche per riaffermare il ruolo trainante di questa istituzione nel percorso identitario della comunità.

Attraverso il sito istituzionale e le rubriche on-line della Biblioteca (facebook – instagram - twitter) intendiamo condividere parte del patrimonio archivistico della Città costituto principalmente da fotografie, cartoline e stampe; queste immagini (max 2/3) per volta, verranno proposte “a tema” con brevi annotazioni e con cadenza bisettimanale. Non mancheranno, ad intervalli, le presentazioni di altre tipologie documentarie.

Le immagini parleranno in prima persona e ci restituiranno situazioni, atmosfere  e personaggi di una città non convenzionale, singolarmente viva e reale. Di questa nostra Rivarolo, in bilico tra tradizione e cambiamento, ci riveleranno paesaggi noti e meno noti, scorci urbani ormai scomparsi, vedute campestri, chiese, palazzi, opifici, treni e stazioni, piazze, strade e ponti. Potremo annotare i cambiamenti urbanistici avvenuti nel tempo e apprezzare scene di vita collettiva d’altri tempi, al mercato, nelle piazze o nei lavatoi lungo le rogge.

Questa articolata e progressiva riscoperta fotografica della nostra Rivarolo coprirà un arco temporale compreso tra la fine dell’ottocento e gli anni ottanta dello scorso secolo con qualche sconfinamento anche più retrodatato. Sarà l’occasione per riannodare il “fil rouge” dello stretto e inscindibile rapporto tra passato-presente-futuro della storia cittadina. Relativamente agli argomenti sfiorati in questa carrellata la Biblioteca comunale e l’Archivio storico comunale, con i loro fondi bibliografici e documentari, saranno comunque sempre a disposizione per chi desiderasse eventuali approfondimenti.