Telefono: 0124/454611 - Fax 0124/29102 - E-Mail generica: comune@rivarolocanavese.it - PEC: rivarolocanavese@pec.it - Consulta tutti gli indirizzo PEC del Comune

UFFICI DEL COMUNE DI RIVAROLO CANAVESE

Tempo Libero, Turismo e Sport
Titolare: dott.ssa Anna Bonino
PEC: rivarolo_politichesociali@pec.it
fax diretto: 0124 454610

addetta:
Diana Tempo
diana.tempo@rivarolocanavese.it
numero diretto: 0124 454628
 
centralino: 0124 454611
fax generico (Ufficio Protocollo): 0124 29102
 
orario di apertura al pubblico: 
lunedì - 9.00-12.30
martedì - 9.00-12.30
mercoledì  - 9.00-12.30, 14.30-17.30
giovedì - chiuso
venerdì - 9.00-12.30

ubicazione ufficio: Palazzo comunale, ingresso da via Ivrea n. 64, 1° piano, ascensore tasto 2 
Procedure:
Albo comunale delle Forme associative - anno 2017
Le associazioni Sono considerate forme associative gli organismi liberamente costituiti,ancorchè privi di personalità giuridica, per perseguire (senza fini di lucro) finalità rilevanti sotto il profilo del pubblico interesse nell’ambito del Comune, comprese le organizzazioni di volontariato di cui alla Legge n.266/91.
Possono richiedere l’iscrizione all’Albo comunale le forme associative, operanti da almeno anni 1 sul territorio, che abbiano sede nel Comune e tutte le Associazioni a carattere nazionale che svolgono, tramite una loro sezione, attività nell’ambito comunale.
Iscrizione all’Albo comunale Per inoltrare la richiesta di iscrizione all’Albo occorre compilare il modulo predisposto ai sensi del  vigente Regolamento, corredato degli allegati richiesti e da copia di documento di identità in corso di validità del Legale rappresentante dell’Associazione.
Albo comunale l’Albo comunale è suddiviso in sezioni, corrispondenti agli ambiti di attività delle Associazioni iscritte:
a)      Ambiente e Protezione civile
b)      Cultura
c)       Sport,Turismo e Tempo libero
d)      Assistenza a Solidarietà

Modulistica:
  • Modulo iscrizione Albo comunale delle Forme associative - anno 2017
    Al fine di iscriversi (e/o rinnovare l'iscrizione) all'Albo comunale delle Forme associative comunali, occorre presentare entro il mese di febbraio di ogni anno il seguente modulo debitamente compilato in ogni sua parte e corredato da : 1. copia Atto Costitutivo e Statuto dell'Associazione 2.copia ultimo bilancio approvato 2. relazione delle attivita' svolte nell'anno concluso e quelle in programma per quello a venire.
  • Regolamento per la disciplina dell'Albo comunale delle forme associative
    Albo comunale l’Albo comunale è suddiviso in sezioni, corrispondenti agli ambiti di attività delle Associazioni iscritte: a) Ambiente e Protezione civile b) Cultura c) Sport,Turismo e Tempo libero d) Assistenza a Solidarietà
Attività Fisica Adattata (AFA)
Promozione Attività Fisica Adattata (AFA)
 
1. Destinatari : cittadini adulti
2. Obiettivi : contribuire al miglioramento degli stili di vita dei cittadini promuovendo attività fisica per persone      sedentarie o che, a causa dell’età, abbiano una diminuita efficienza delle articolazioni.
3. L’iniziativa : prevede la diffusione, su tutto il territorio della nostra ASL, corsi permanenti di Attività Fisica Adattata(AFA), condotti da personale laureato in Scienze motorie ed adeguatamente formato in questo settore dalla UISP; la realizzazione del programma si ottiene soprattutto attraverso il contributo attivo delle Amministrazioni comunali che rendono disponibili gli spazi per svolgere tale attività.
4. Finalità : l’attività fisica proposta è adeguata alle esigenze degli aderenti e consente una riattivazione progressiva della mobilità del corpo e, inoltre, offre la possibilità di socializzare.
5. Iscrizioni : gli incontri di AFA si svolgono a Rivarolo Canavese presso il Centro d’Incontro Villa San Giuseppe, sito in Vicolo Castello 1, da settembre e giugno, il mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12.
Per informazioni ed iscrizioni 340.6743656 / 342.3751117. 

Modulistica:
  • Attivita' fisica adattata
    UISP Ivrea Canavese in collaborazione con la Citta' di Rivarolo Canavese e ASL TO4 apre da settembre a giugno il Centro di Attivita' Fisica Adattata (AFA) presso il Centro Incontro Villa San Giuseppe, sito in Vicolo Castello 1, mercoledi' e venerdi' dalle 9 alle 12.
GESTIONE IMPIANTI SPORTIVI CITTA' METROPOLITANA DI TORINO
CITTA’ METROPOLITANA/PROVINCIA DI TORINO
 
Servizio di programmazione e gestione attività turistiche e sportive.
 
REGOLAMENTO PER LO SVILUPPO, L’USO E LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI.
Approvato con Deliberazione del Consiglio Provinciale n. 7843 del 22.01.2008
Il presente Regolamento disciplina gli strumenti per mezzo dei quali la Provincia di Torino (attualmente Città Metropolitana) garantisce la programmazione, la pianificazione e l’utilizzo del patrimonio sportivo provinciale. 

Modulistica:
  • REGOLAMENTO PER LO SVILUPPO, L'USO E LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI
    Approvato con Deliberazione del Consiglio Provinciale n. 7843 del 22.01.2008 Il presente Regolamento disciplina gli strumenti per mezzo dei quali la Provincia di Torino (attualmente Città Metropolitana) garantisce la programmazione, la pianificazione e l’utilizzo del patrimonio sportivo provinciale.
  • DISCIPLINARE CONCESSIONE IN USO
    Il presente contratto disciplina l’utilizzo degli impianti sportivi di competenza della Città Metropolitana di Torino, ai sensi dell’art. 20 del sopracitato Regolamento che, essendo parte integrante e sostanziale del presente disciplinare, il concessionario dichiara di conoscere ed accettare. Esso consta di cinque parti: Articolo 1 – OGGETTO : da compilare in ogni sua parte indicando, in caso di Associazione o Società Sportiva, i dati del Presidente o del Legale rappresentante; Articolo 2- MODALITA’ D’USO/ Articolo 3 – OBBLIGHI E GARANZIE / Articolo 4 – TARIFFE; nell’ultima parte, l’APPENDICE CONTRATTUALE, sono descritte le modalità per richiedere le riduzioni di tariffa, presentare disdetta dalla concessione d’uso, ed elencati gli obblighi che ogni concessionario è tenuto a rispettare, pena l’immediata revoca dalla concessione.
  • MODELLO ISTANZA CONCESSIONE IMPIANTI PER PERIODI
    Concessione in uso delle strutture sportive annesse ad edifici scolastici di competenza della Città Metropolitana di Torino in orario extrascolastico. La presente istanza deve essere presentata per poter richiedere la concessione in uso di più impianti per periodi continuativi entro i termini previsti se la richiesta è annuale e con congruo anticipo rispetto alla data di inizio utilizzo se trattasi di richiesta d’ uso temporaneo. La domanda deve essere debitamente compilata in ogni sua parte in modo chiaro e leggibile corredato dai seguenti documenti: • Copia fotostatica del documento di identità valevole unito al codice fiscale del richiedente; • composizione organi direttivi (in caso di Società/Associazione Sportiva); • copia Atto Costitutivo e dello Statuto (in caso di Società/Associazione Sportiva).
  • MODELLO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA
    Da presentare allegato all’istanza di concessione in uso annuale delle strutture sportive annesse agli edifici scolastici di competenza della Città Metropolitana di Torino in orario extrascolastico e compilato dal Legale rappresentante della Società o Associazione o Ente che ne fa richiesta.
  • SCHEDA DATI ANAGRAFICI - INFORMATIVA DECRETO LEGISLATIVO 196/03
    Da presentare allegato all’istanza di concessione in uso annuale delle strutture sportive annesse agli edifici scolastici di competenza della Città Metropolitana di Torino in orario extrascolastico e compilato dal Legale rappresentante della Società o Associazione o Ente che ne fa richiesta. La presente informativa prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali forniti ai sensi del Decreto Legislativo 196/03,da sottoscrivere dopo attenta visione da parte del Responsabile dell’Associazione, Società o Ente concessionario e dal Referente della Città Metropolitana di Torino.
  • RICHIESTA RIDUZIONE TARIFFA 1 (PERIODO)
    E’ possibile richiedere la riduzione della tariffa nel caso in cui l’utilizzo dell’impianto sportivo sia riservato a : • diversamente abili (-80%) • anziani ( -30%) • giovani under 18 (-50%)
  • INFORMATIVA RESA AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 196/03
    Il presente modulo deve essere allegato a ciascuna domanda presentata, al fine di tutelare le persone e ogni altro soggetto in merito al trattamento dei dati personali, rispettando principi di correttezza, liceità e trasparenza e tutela alla riservatezza e ai diritti di ciascuno (artt. 7-8-9-10 D.Lgs. 196/03), deve essere sottoscritto da parte del Responsabile dell’Associazione, Società o Ente concessionario e dal Referente della Città Metropolitana di Torino. Il conferimento dei dati è obbligatorio, ai sensi della citata legge e la loro eventuale mancata trasmissione comporta l’esclusione da qualsiasi procedimento richiesto.
Gruppi di cammino a Rivarolo Canavese
L'esercizio fisico, praticato regolarmente, insieme ad una sana alimentazione, rappresenta uno dei maggiori fattori protettivi della salute. 
In questo ambito di promozione  di stili di vita l'ASL TO4 con il Comune di Rivarolo Canavese ha promosso la realizzazione dei Gruppi di Cammino. 
L’attività fisica regolare contribuisce a ridurre lo stress e l’ansia, migliorando anche la qualità del sonno; a ridurre la tendenza alla depressione anche in rapporto al rafforzamento delle relazioni interpersonali; aumenta l’autostima,  la capacità di attenzione e stimola l’autonomia personale e la cura del sé.
Il cammino è un’attività praticabile da tutti a qualsiasi età e non richiede né specifico equipaggiamento né particolari abilità.
Cos’è un Gruppo di Cammino
Un Gruppo di Cammino è un insieme di persone che si incontrano con regolarità tale attività viene generalmente svolta sotto la guida di un volontario, che ricopre il ruolo di Walking Leader - opportunamente formato dall'ASL TO4- il quale accoglie, conduce e motiva chi sceglie di partecipare al progetto.
La partecipazione e l’iscrizione al GdC è libera e gratuita. Ogni partecipante può liberamente graduare il proprio impegno fisico in base alle singole attitudini e possibilità.
 

Modulistica:
Nordic Walking a Rivarolo Canavese
Cercate un modo per mettervi in forma, ma le attività sportive troppo intense non fanno per voi? C’è un allenamento completo che richiede un solo requisito: aver voglia di  fare una passeggiata. Stiamo parlando del Nordic Walking, ovvero camminare utilizzando appositi bastoncini.
In cosa consiste.
La disciplina è nata verso la fine degli anni Novanta e si è sviluppata a partire dell’allenamento per lo sci di fondo che si pratica fuori stagione. In Europa la sua diffusione è iniziata già più di dieci anni fa. In Italia è un fenomeno in constante crescita. Consiste nel percorrere distanze all’aperto (ad esempio spiagge, colline, montagne) con una determinata tecnica e l’ausilio di bastoni progettati appositamente. 
 
1.Rappresenta un allenamento completo
I benefici del Nordic Walking sono molteplici. Innanzitutto, come già accennato, la camminata nordica può essere a tutti gli effetti considerata un allenamento completo in quanto allena tutto il corpo.
2.Contribuisce alla socializzazione.
3.Aiuta a dimagrire
4.Protegge le articolazioni
5.Scarica la tensione
6.Rassoda e tonifica tutto il corpo
L'attivita' e' consigliata a tutti coloro che, indipendentemente dall'eta', vogliono adottare uno stile di vita piu' attivo ed imparare un modo nuovo di muoversi in ambiente naturale. 
 

Modulistica:
  • Campus del cammino al Parco Castello Malgra'
    E' un' iniziativa per la promozione dell'attivita' fisica, patrocinata dalla Citta' di Rivarolo Canavese, in collaborazione con l'ASL TO4, l'ASD Nordic Walking Andrate e la U.I.S.P. di Ivrea e Canavese. LA pratica del Nordic Walking richiede un breve corso di avvicinamento di tre lezioni per acquisire la tecnica di base, compreso nell'abbonamento. Per informazioni ed iscrizioni 334.6604498 / 342.3751117 mail: scuolanordicWalking@viviandrate.it
Orti comunali
Il regolamento per l’assegnazione e la conduzione di orti comunali disciplina i criteri di assegnazione e le modalità di gestione di appezzamenti di terreno, di proprietà comunale, a favore di residenti, nell’ambito delle politiche di sostegno alla vita di relazione di cittadini a rischio di marginalità sociale e di isolamento.
Promuove inoltre l’attività manuale e salutare all’aria aperta e la possibilità di conseguire economie di bilancio familiare attraverso la coltivazione di prodotti ortivi destinati al consumo proprio. 

Modulistica:
  • Regolamento per l'assegnazione e la conduzione di orti comunali
    Riferimenti normativi Verbale di Commissione Straordinaria n. 201 del 25.10.2015 Il presente regolamento disciplina i criteri di assegnazione e le modalita'  di gestione di appezzamenti di terreno, di proprieta' comunale, a favore di residenti, nell'ambito delle politiche di sostegno alla vita di relazione di cittadini a rischio di marginalita'  sociale e di isolamento.
  • modifica al regolamento per l'assegnamento e la conduzione di orti
    Riferimenti normativi Delibera Consiglio Comunale n. 38 del 24.06.2015 Il presente regolamento disciplina i criteri di assegnazione e le modalità di gestione di appezzamenti di terreno, di proprietà comunale, a favore di residenti, nell'ambito delle politiche di sostegno alla vita di relazione di cittadini a rischio di marginalità sociale e di isolamento.
REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE IN ORARIO EXTRASCOLASTICO
Il Regolamento per l’utilizzo delle palestre scolastiche comunali in orario extrascolastico è stato approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n.104 in data 28.11.2003, esecutiva dal 28.11.2003.
Il presente disciplina l’utilizzo delle palestre annesse agli edifici scolastici comunali in orario extrascolastico, a norma dell’art. 12 della Legge n. 517/1997, dell’at. 89 del D. Lgs. n. 297/1994, dell’art. 12 della Legge n. 23/1996. Le attività e finalità perseguite mediante la concessione d’uso delle palestre scolastiche sono improntate a valorizzare gli edifici scolastici come centri di promozione dell’educazione sportiva e ricreativa della comunità cittadina e sono concesse in uso esclusivamente ad Enti, Associazioni e sodalizi rivarolesi senza fini di lucro. 

Modulistica:
  • REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE IN ORARIO EXTRASCOLASTICO
    Il presente disciplina l’utilizzo delle palestre annesse agli edifici scolastici comunali in orario extrascolastico, a norma dell’art. 12 della Legge n. 517/1997, dell’at. 89 del D. Lgs. n. 297/1994, dell’art. 12 della Legge n. 23/1996. Le attività e finalità perseguite mediante la concessione d’uso delle palestre scolastiche sono improntate a valorizzare gli edifici scolastici come centri di promozione dell’educazione sportiva e ricreativa della comunità cittadina e sono concesse in uso esclusivamente ad Enti, Associazioni e sodalizi rivarolesi senza fini di lucro.
  • ALLEGATO "A" - Richiesta concessione uso palestre scolastiche in orario extrascolastico
    Il sopracitato Regolamento è parte integrante e sostanziale del seguente modulo e ogni richiedente ne dichiara l’accettazione e il rispetto delle norme contenute per l’utilizzo delle palestre comunali. Si ricorda di allegare alla presente istanza, debitamente compilata, copia di documento di identità in corso di validità del Legale Rappresentante dell’Associazione Sportiva che richiede gli spazi e consegnarla presso l’Ufficio Protocollo.

TESTO RICERCATO: