Telefono: 0124/454611 - Fax 0124/29102 - E-Mail generica: comune@rivarolocanavese.it - PEC: rivarolocanavese@pec.it - Consulta tutti gli indirizzo PEC del Comune

UFFICI DEL COMUNE DI RIVAROLO CANAVESE

Lavori Pubblici e Manutenzioni / Anagrafe cimiteriale
Titolare: Arch. Enrico Colombo
PEC: rivarolo_lavoripubblici@pec.it
fax diretto: 0124 26682

addetti:
 
Luca Alessandria
luca.alessandria@rivarolocanavese.it
numero diretto: 0124 454635
 
Antonio Vota
antonio.vota@rivarolocanavese.it
numero diretto: 0124 454609
 
Antonella Rolando Perino
antonella.rolandoperino@rivarolocanavese.it
numero diretto: 0124 454615
 
Mauro Corneglio
mauro.corneglio@rivarolocanavese.it
numero diretto: 0124 454635
 
Sigrid Kompatscher
sigrid@rivarolocanavese.it
numero diretto: 0124 454609
 
centralino: 0124 454611
fax generico (Ufficio Protocollo): 0124 29102
 
orario di apertura al pubblico: martedì ore 9.00-12.30, mercoledì ore 9.00-12.30 e ore 14.30-17.30, venerdì ore 9.00-12.30
 
CHIUSO: LUNEDI' e GIOVEDI'
 
Servizi CIMITERIALI: gradita prenotazione al numero 0124 454635 - Mauro CORNEGLIO
 
ubicazione ufficio: Palazzo comunale, ingresso da via Ivrea n. 64, 2° piano, ascensore tasto 3  
 
Procedure:
ANAGRAFE CIMITERIALE - CONCESSIONI CIMITERIALI
La concessione cimiteriale è il provvedimento amministrativo con il quale viene effettuata l'assegnazione degli spazi per il seppellimento dei defunti dei famigliari richiedenti.
Il rilascio della concessione avviene previo pagamento della relativa tariffa e dà diritto al concessionario di usare lo spazio di sepoltura per un periodo prestabilito che varia a seconda del tipo di sepoltura concesso e del regolamento comunale di polizia mortuaria.
Rimane in ogni caso integro il diritto di proprietà del Comune.
La concessione dà il diritto di usare la sepoltura per la collocazione dei defunti fino alla scadenza della concessione medesima. Solo nel caso di esumazione/estumulazione di resti non mineralizzati, la concessione è rinnovabile per ulteriori 25 anni. Il diritto di usare lo spazio di sepoltura non è commercializzabile, né alienabile, ne trasmissibile in eredità.
Si precisa che per i richiedenti non residenti viene applicata una maggiorazione del 50% sulle tariffe di concessione.
 
Possono essere assegnati in concessione i seguenti tipi di sepoltura:
 
Posto in terra (inumazione)
È un'area destinata alla sepoltura del defunto nel terreno. La concessione per tali posti ha la durata di anni 15. Nei posti in terra è consentita la sola sepoltura di un feretro (salma all'interno del cofano). I posti in terra sono presenti in tutti e tre i cimiteri del Comune: Rivarolo: Capoluogo, Argentera e Mastri.
 
Posto in muratura (tumulazione)
Il posto in muratura è un loculo/nicchia in cemento armato al cui interno viene collocato il feretro (salma all'interno del cofano). Le nicchie sono inserite in apposite strutture composte da più elementi. La concessione dei loculi è di anni 60. All'interno di ciascun loculo è possibile tumulare, oltre al feretro, due cassette con resti ossei o due urne cinerarie (sino ad un massimo di tre defunti per ciascun loculo).
 
Ossari e Cinerari
Gli ossari e i cinerari sono loculi di dimensioni ridotte, inseriti in manufatti composti di diversi elementi, destinati alla tumulazioni di resti ossei o delle urne cinerarie. All'interno di ossari e cinerari è possibile tumulare una cassetta oppure due urne cinerarie.
 
PROCEDURE RIFERITE ALLE ATTIVITÀ CIMITERIALI:
 
Formazione atto di morte, autorizzazione alla sepoltura e al trasporto del cadavere, nell’ambito del Comune di Rivarolo o nel territorio di altro Comune:
 
 
Settore Affari Generali – Ufficio Stato Civile – ingresso da via Ivrea 60 – tel. 0124-454636 (Dott. Tocci)  – 0124-454623 (Sig. Cirulli).
 
 
Stipula nuove concessioni cimiteriali e verifica scadenze concessioni, rinnovo concessioni scadute, richieste di estumulazioni ed esumazioni:
 
 
Settore Lavori Pubblici e Manutenzioni – ingresso da via Ivrea 64 (terzo piano) – tel. 0124-454635 (Geom. Alessandria – Sig. Corneglio) – mauro.corneglio@rivarolocanavese.itluca.alessandria@rivarolocanavese.it
 
 
Prenotazione cerimonie sepoltura:
Per la programmazione delle sepolture, prima di concordare l’orario di cerimonie funebri è necessario contattare il personale necroforo tel. 349-4588854 (Sig. Perri)
 
Le Messe funebri potranno essere concordate con la Parrocchia di Rivarolo Canavese nei seguenti orari (che corrispondono all’arrivo al Cimitero entro 45 minuti successivi, in linea di massima, per le cerimonie svolte in altro Comune): dal lunedì al venerdì 9,30 – 10,30 – 14,30 – 15,30, come dettagliato dal Regolamento di Polizia Mortuaria, di seguito riportato in estratto (ultima modifica adottata con Deliberazione di C.C. n. 46 del 06.10.2014):
 
'Art. 18) Orario dei trasporti funebri
Nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì, è consentito il trasporto funebre correlato a funerali che si svolgono nel Comune nei seguenti orari:
 

-          mattina: ore 9:30 e 10:30;

-          pomeriggio: ore 14:30 e 15:30.


Esclusivamente nel periodo dal 1° giugno al 30 settembre è possibile effettuare trasporti anche il sabato mattina, con la limitazione che le esequie non si svolgano presso le chiese di San Giacomo, di San Michele, di San Rocco e del SS. Nome di Gesù.
La prenotazione dei funerali nei predetti orari è effettuata all’Ufficio Cimiteriale ed è soggetta alla disponibilità dei ministri di culto, nel caso di funerali religiosi, e all’autorizzazione dell’ufficiale di stato civile, nel caso di funerale civile.
I predetti orari costituiscono inoltre riferimento per i trasporti funebri con destinazione verso i Cimiteri del Comune, ma con funerale svolto fuori dal territorio comunale.
Il trasporto funebre non è mai consentito nei giorni seguenti: domenica - 1° gennaio - 6 gennaio -  Pasqua - 25 aprile - 1° maggio - 2 giugno - il lunedì della fiera di San Giacomo - 15 agosto - 1° novembre - 8 dicembre – 25 dicembre e feste patronali delle frazioni.
Nel caso di due o più giorni festivi consecutivi, potranno svolgersi funerali nella mattina del primo giorno festivo successivo, anche in deroga agli orari di cui ai commi precedenti del presente articolo, nel limite degli orari di apertura del Cimitero e su proposta dei ministri di culto, nel caso di funerali religiosi, e su autorizzazione dell’ufficiale di stato civile, nel caso di funerali civili.
È facoltà del Sindaco, a rappresentazione del cordoglio della Città, nel caso di decessi di particolare risonanza, disporre con provvedimento motivato l’esecuzione di servizi funebri con caratteristiche adeguate alla cerimonia pubblica.'
 
Una volta definiti data e orario del funerale e modalità di sepoltura (inumazione o loculo di destinazione), occorre inviare il modulo RICHIESTA SERVIZI CIMITERIALI via fax al n. 0124-26682.
Il modulo può essere compilato e sottoscritto:


a)      da un parente del defunto, allegando carta di identità;


b)      oppure da un rappresentante dell’impresa di onoranze funebri, allegando la propria carta di identità, oltre a “delega” da parte dei parenti del defunto e relativa carta di identità del parente sottoscrittore
 
Gli importi per tumulazione, inumazione, tumulazione ceneri o dispersione risultano dal prospetto allegato e sono da corrispondere all’IBAN indicato in calce al modulo.

Modulistica:

  • Richiesta nuova concessione cimiteriale (loculo - celletta)
    Modulo di richiesta nuova concessione spazio cimiteriale (loculo o celletta)
  • Modulo di richiesta servizi cimiteriali (tumulazione, inumazione)
    Richiesta servizi cimiteriali (per tumulazione o inumazione). Il modulo può essere compilato e sottoscritto: a) da un parente del defunto, allegando la propria carta di identità; b) oppure da un rappresentante dell’impresa di onoranze funebri, allegando la propria carta di identità, oltre a “delega” da parte dei parenti del defunto e relativa carta di identità del delegante.
  • Tariffe concessioni e servizi cimiteriali
    Tariffe riferite a concessioni e servizi cimiteriali in vigore dal 1° dicembre 2014 (Deliberazione di Giunta Comunale n. 101 del 20.11.2014). Per i soggetti non residenti è prevista una maggiorazione del 50% delle tariffe di concessione

TESTO RICERCATO: