Telefono: 0124/454611 - Fax 0124/29102 - E-Mail generica: comune@rivarolocanavese.it - PEC: rivarolocanavese@pec.it - Consulta tutti gli indirizzo PEC del Comune

MUDE PIEMONTE - MODELLO UNICO DIGITALE PER L'EDILIZIA

MUDE PIEMONTE
MODELLO UNICO DIGITALE PER L'EDILIZIA

IL COMUNE HA ADERITO AL PROGETTO “MUDE PIEMONTE” CHE CONSISTE NELL'ELABORAZIONE E LA DIFFUSIONE DI UN MODELLO UNICO DIGITALE DELL'EDILIZIA DA UTILIZZARE SULL'INTERO TERRITORIO REGIONALE PER L'INOLTRO DELLE PRATICHE EDILIZIE ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DA PARTE DEI PROFESSIONISTI INCARICATI O DEI SOGGETTI AVENTI TITOLO. 
Il modello è definito sulla base delle norme a livello nazionale e regionale, mentre le prescrizioni derivanti dalla normativa a livello locale (PRG e RE) continuano ad essere predisposte dal Comune stesso.

Questo SISTEMA è stato fatto in un ottica di:

  • semplificazione amministrativa
  • dematerializzazione dei documenti
  • circolarità informativa e di conoscenza fra le pa, i cittadini, i professionisti e le imprese
  • unificazione del processo edilizio e catastale

Il PROGETTO intende quindi favorire lo scambio informativo e di conoscenza fra le PA, le PA e i propri interlocutori (cittadini, professionisti, imprese, associazioni) attraverso:

  • l'uniformità e unificazione della modulistica per la presentazione delle istanze edilizie a livello regionale;
  • l'omogeneizzazione dei criteri e delle regole per la presentazione delle istanze;
  • una revisione della struttura dei moduli affinché permettano di acquisire sia le informazioni di carattere edilizio che catastale e rendere tali informazioni accessibili ed utilizzabili dai singoli comuni per le proprie competenze;
  • la realizzazione di un sistema informatico strutturato affinché ogni soggetto coinvolto possa accedere alle informazioni di pertinenza ed in grado di interagire con altri sistemi informativi della PA, sia locali che nazionali;
  • la dematerializzazione delle istanze edilizie attraverso l'utilizzo delle piattaforme informatiche per la gestione documentale, la produzione di modulistica, l'interscambio informativo fra Enti.
  • la realizzazione di una modulistica che sia in grado di aiutare il cittadino/professionista nella compilazione delle istanze;
  • un sistema in grado di suggerire al cittadino/professionista i passi da compiere in funzione di un procedimento definito.

LA PIATTAFORMA MUDE



Imm.1 Paola Gallo Balma tratto da  “ Utilizzo della piattaforma. Accorgimenti per la presentazione delle pratiche.”

IMPORTANTE

AL PRIMO ACCESSO AL SISTEMA MUDE INSERITE LE GIUSTE COORDINATE DELLA VOSTRA POSTA CERTIFICATA (PEC).
QUESTO PERMETTERA’ AGLI ISTRUTTORI DELLA PRATICA, ATTRAVERSO IL NOSTRO SISTEMA DI SOFTWARE INTERNO, DI INVIARE COMUNICAZIONI RIFERITE ALL’ISTANZA DA VOI INOLTRATA  NON SOLO ATTRAVERSO LA PIATTAFORMA MUDE (OVVERO SULLA  VOSTRA SCRIVANIA VIRTUALE) MA ANCHE ALLA VOSTRA PEC.
SARETE COSI’ INFORMATI SULLA PRESENZA DI NUOVE COMUNICAZIONI SENZA DOVER ACCEDERE ALLA PIATTAFORMA MUDE.
PER NON DOVER CONTROLLARE QUOTIDIANAMENTE LA PEC, VI CONSIGLIAMO DI EFFETTUARE  IL RINVIO (FORWARDIND) DI NOTIFICA AD UNA MAIL DA VOI PIU’ UTILIZZATA.

TEMPISTICHE DI PROTOCOLLAZIONE
SUCCESSIVAMENTE ALL’INOLTRO DELLA VOSTRA ISTANZA (DEPOSITATA) GLI UFFICI COMUNICHERANNO LO STATO DELLA PRATICA ENTRO 3 GIORNI LAVORATIVI.

1) INFORMAZIONI PER IL PROFESSIONISTA
“SCRIVANIA VIRTUALE” DEI PROFESSIONISTI

PER POTERSI ACCREDITARE E UTILIZZARE LA PIATTAFORMA MUDE, IL PROFESSIONISTA DEVE:

  • ESSERE IN POSSESSO DEL KIT DI FIRMA DIGITALE.
  • CONFIGURARE LA PROPRIA  “SCRIVANIA VIRTUALE”

http://www.mude.piemonte.it/site/accesso-al-servizio

HELP ONLINE

I professionisti trovano in questa sezione tutte le informazioni utili alla configurazione e all’utilizzo del software “Scrivania dei Professionisti” di Mude-Piemonte.
http://www.mude.piemonte.it/site/assistenza
Il materiale disponibile  (manuali, video-tutorial, FAQ e risposte alle Vostre domande più frequenti) è stato riorganizzato secondo lo schema :


PER SUPPORTO OPERATORE TECNICO DEL MUDE PIEMONTE:

011-0824419
(con orari dal lunedì al venerdì con orario 8.30 - 17.30)


CHE COS’E’ IL FASCICOLO

Imm.2 Paola Gallo Balma tratto da  “ Utilizzo della piattaforma. Accorgimenti per la presentazione delle pratiche.”


FORMAZIONE ON-LINE  PER IL PROFESSIONISTA


La collaborazione fra gli Enti e gli Ordini professionali che partecipano al Progetto MUDE Piemonte ha consentito la realizzazione del PERCORSO FORMATIVO MUDE PIEMONTE composto da  8 sezioni che coprono i temi di maggiore interesse: la  dematerializzazione, le pratiche edilizie digitali, la normativa edilizia.
La formazione è gratuita
 ed è fruibile previo accreditamento (LOGIN COME OSPITE) al portale e-LDe della Provincia di Torino.
http://www.mude.piemonte.it/site/guida-all-uso-del-servizio-on-line-e-formazione

GUIDA ALL’USO DEL SERVIZIO ON-LINE
Documenti e guide
http://www.mude.piemonte.it/site/guida-all-uso-del-servizio-on-line-e-formazione

NORMATIVA
http://www.mude.piemonte.it/site/normativa

FORUM PER I PROFESSIONISTI
http://www.mude.piemonte.it/site/forum-professionisti

FACS SIMILI DINAMICI DELLA MODULISTICA ON-LINE
http://www.mude.piemonte.it/site/documenti-e-guide-per-i-comuni

2) NEWS COMUNE DI RIVAROLO CANAVESE - UFFICIO TECNICO

IMPORTANTE  DAL 16.02.2015
POTRANNO ESSER DEPOSITATI PRESSO L’UFFICIO PROTOCOLLO I SEGUENTI DOCUMENTI CARTACEI O INVIATI A MEZZO PEC:

ATTENZIONE
MODELLO COMPILABILE :

  • IN MODALITA’ OFF-LINE, SALVARLO SUL PROPRIO COMPUTER
  • SALVARLO SUL PROPRIO COMPUTER, STAMPARLO E COMPILARLO A MANO
  • COMUNICAZIONE DI INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA. (CIL art. 6 comma 1 del DPR 380/01)
  • LE SEGNALAZIONE CERTIFICATE DI INIZIO ATTIVITA’ RIGURDANTI VARIANTI A SCIA GIA’ INOLTRATE IN MODALITA’ CARTACEA E VARIANTI IN CORSO D’OPERA A PERMESSO DI COSTRUIRE.
  • RICHIESTE DI PERMESSO DI COSTRUIRE.
  • RICHIESTE DI AGIBILITA’ RIFERITE A PRATICHE EDILIZIE GIA’ INOLTRATE IN MODALITA’ CARTACEA.
  • INTEGRAZIONI DOCUMENTALI A PRATICHE EDILIZIE GIA’ INOLTRATE IN MODALITA’ CARTACEA. (Integrazioni, Comunicazioni di Inizio e Fine lavori)
  • DENUNCIA DI COSTRUZIONE IN ZONA SISMICA PER PRATICHE EDILIZIE GIA’ INOLTRATE IN MODALITA’ CARTACEA.

INOLTRATI IN MODO DIGITALE SULLA PIATTAFORMA MUDE:

  • LE COMUNICAZIONI DI INTERVENTI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA ASSEVERATE (CIL art. 6 comma 2 lettere a ed e-bis del DPR 380/01)
  • LE SEGNALAZIONI CERTIFICATE DI INIZIO ATTIVITA’,
  • LE DENUNCE DI INIZIO ATTIVITA’
  • LE RICHIESTE DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA RIGUARDANTI IL COMUNE DI RIVAROLO C.SE,

LE RESTANTI PROCEDURE RIMARRANNO INVARIATE
(RICHIESTE DI INSTALLAZIONI DI IMPIANTI PUBBLICITARI, RICHIESTE CERTIFICATI DI DESTINAZIONE URBANISTICA, RICHIESTE CONCESSIONI OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO E RICHIESTE DI MANOMISSIONE SUOLO PUBBLICO, DEPOSITO FRAZIONAMENTI, ECC...)

IMPORTANTE  DAL  01.09.2015
IL PERMESSO DI COSTRUIRE PdC DOVRA’ ESSERE PRESENTATO MEDIANTE L’UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA DIGITALE MUDE.

3) NEWS MUDE
4) NORME E REGOLAMENTI COMUNALI
5) DIRITTI DI SEGRETERIA


MODALITA’ DI PAGAMENTO

  • PRESSO TESORERIA COMUNALE su C.C.P. n. 30981104 intestato a “Comune di Rivarolo Canavese - Servizio di Tesoreria”.
  • BONIFICO BANCARIO IBAN IT 44 J 02008 30860 000004537472

INDICARE CAUSALE DI VERSAMENTO, NOMINATIVO, NUMERO ISTANZA MUDE

6) INDICAZIONI E CONSIGLI UTILI

GENERICHE

  • NON ACCEDERE AD INTERNET UTILIZZANDO IL COLLEGAMENTO DALLA CHIAVETTA

  • EVITARE DI SALVARE L’INDIRIZZO DEL COLLEGAMENTO ALLA SCRIVANIA DEL PROFESSIONISTA ( ACCEDERE AL SERVIZIO SEMPRE DAL SITO WEB)
  • È INDISPENSABILE INDICARE L'INDIRIZZO PEC DEL PROFESSIONISTA NEL QUADRO SOGGETTI COINVOLTI DEL MODELLO DIGITALE

  •  IN RIFERIMENTO ALLE PRATICHE EDILIZIE DIGITALI DEPOSITATE CON LA PIATTAFORMA MUDE SI PRECISA CHE DOVRANNO ESSERE INOLTRATE, esclusivamente mediante il sistema stesso, EVENTUALI:

SULLA SCRIVANIA DEL PROFESSIONISTA:

  • OGNI TIPO DI ISTANZA E’ COMPOSTA DA UN MODELLO PREDEFINITO A CUI CORRISPONDONO RELATIVI ALLEGATI OBBLIGATORI
  • TUTTE LE ISTANZE RELATIVE ALLA  MEDESIMA PRATICA EDILIZIA DEVONO ESSERE INSERITE NELLO STESSO FASCICOLO DIGITALE ORIGINARIO

ERRORI RICORRENTI NELLA COMPILAZIONE DEL MODELLO ON-LINE:

  • IL SOGGETTO “INTESTATARIO” DEVE ESSERE UNO SOLO QUINDI NON È PREVISTO L’INSERIMENTO DI ALTRI RUOLI SE NON COME “COINTESTATARI”.
  • LA GESTIONE DEGLI ALLEGATI (INSERIMENTO, ELIMINAZIONE) AVVIENE DAL FASCICOLO/ISTANZA DI RIFERIMENTO E NON DIRETTAMENTE DAL MODELLO
  • IL MODELLO DEVE ESSERE FIRMATO IN MODALITA’ ON-LINE
  • GLI ALLEGATI DEVONO ESSERE IN FORMATO PDF, FIRMATI DIGITALMENTE IN LOCALE (ESTENSIONE .P7M)
  • INSERIRE UN SOLO FILE PER TIPO DI ALLEGATO. È NECESSARIO RACCOGLIERE GLI STESSI DOCUMENTI IN UN UNICO FILE (ES.CARTE DI IDENTITÀ, LE FOTOGRAFIE, …).

ACCORTEZZE SUL DISEGNO GRAFICO:

  • UTILIZZARE LAYOUT GRAFICI  CON FORMATI CLASSICI  A0, A1, A2, A3, A4



  • IL FILE DI PLOTTAGGIO NON DEVE ESSERE SUPERIORE A QUELLO DI RAPPRESENTAZIONE
  • CORRETTO ORIENTAMENTO DEL FILE DI PLOTTAGGIO (IL FILE FIRMATO DIGITALMENTE  NON PUO’ ESSER MODIFICATO O RUOTATO)
  • INSERIRE IN MODO ADEGUATO QUOTE DI MASSIMA E ALTIMETRICHE (MAGGIOR LEGGIBILITA’ DEL FILE A VIDEO)

IMPORTANTE

PER NON RISCHIARE DI INCORRERE NELL’IMPOSSIBILITA’ DI CARICARE GLI “ALLEGATI” SULLA PIATTAFORMA, MODERARE IL PIU’ POSSIBILE LA GRANDEZZA DEI FILE PDF PRIMA DI FIRMARLO DIGITALMENTE, MANTENENDO COMUNQUE UNA BUONA QUALITA’.